Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 26 giugno 2020 | News

Sportello Cittadino: i cittadini apprezzano i servizi su appuntamento

Sportello Cittadino: apprezzamento dei cittadini per i servizi su appuntamento...
Risparmio di tempo, maggiore efficienza e soddisfazione dei cittadini: è decisamente positivo il bilancio della nuova modalità su appuntamento dei numerosi servizi forniti dal Comune di Castel San Pietro Terme attraverso lo Sportello Cittadino. Una modalità che aveva preso il via a marzo nell'ambito delle misure di legge per il contenimento dell'epidemia da Covid-19 e che, dopo oltre tre mesi di lavoro con ottimi risultati, conferma la sua validità anche nella fase 2.

«Ringrazio responsabili e dipendenti dei servizi afferenti allo Sportello Cittadino per gli ottimi risultati ottenuti nella gestione dei servizi in questi mesi così difficile per tutta la nostra comunità, comprese le loro famiglie - afferma il vicesindaco Andrea Bondi, che ha la delega al settore degli Affari Generali che comprende questi servizi -. Hanno dedicato grande impegno per garantire i servizi ai cittadini, riorganizzandone le modalità di accesso, sia su appuntamento che on line, e modificando spazi e percorsi per rispettare le norme anti-Covid-19 sulle distanze di sicurezza e per garantire la salute dei cittadini. Lo Sportello Cittadino è la principale porta d'accesso ai servizi del Comune e, grazie alle nuove modalità sperimentate in questo periodo, oggi i cittadini vengono accolti nel modo più sicuro e ricevono risposta alle loro richieste in tempi più rapidi e con maggiore efficienza».

«L'appuntamento fa risparmiare tempo ed è molto apprezzato dall'utenza che spesso rimane colpita dalla rapidità del servizio – spiega l'assessora alla Gestione e programmazione delle risorse umane, Barbara Mezzetti -. Gli operatori dello sportello ci riferiscono infatti che, potendo programmare le pratiche nel corso della giornata, preparano quanto più possibile in anticipo. Quando l'utente arriva, attende giusto il tempo di apporre una firma, o di completare l'ultima parte dell'iter che comporta la sua presenza in ufficio, quindi da pochissimi secondi a 5-10 minuti al massimo. Se la persona ha un indirizzo e-mail è possibile anticipare la documentazione, in modo che quando viene allo Sportello, abbia già compilato tutto e non debba farlo in sala d'attesa, col rischio di assembramenti. Proseguiremo con l'incentivazione del telematico e dell'e-mail per un costante miglioramento del servizio».


Barbara Mezzetti e Andrea Bondi

Il personale dello Sportello assicura comunque la massima disponibilità a ricevere anche eventuali cittadini che giungano senza appuntamento e per risolvere necessità e urgenze.
Un esempio? L'anagrafe canina viene gestita quasi unicamente in maniera informatica, attraverso uno scambio di documenti che il cittadino riceve, firma e restituisce. Tuttavia si recano allo Sportello persone anziane (senza e-mail) e chi richiede un nuovo microchip (perché deve pagarlo in contanti), e anche in quei casi gli operatori comunali cercano di velocizzare la pratica, richiedendo i dati anticipatamente via mail o al telefono e facendo venire il cittadino solo per il pagamento e per firmare.

L'appuntamento è invece assolutamente indispensabile per l'emissione della Carta di Identità Elettronica - CIE (per la quale si ricorda che la Legge 27/2020 ha prorogato la scadenza al 31 agosto, salvo che per recarsi all'estero, quindi chi deve viaggiare è meglio che si organizzi per tempo!) ed è richiesto per pratiche particolarmente lunghe, come ad esempio i contrassegni per i parcheggi disabili, ma se un cittadino arriva con tutta la documentazione, viene fissato l'appuntamento per il ritiro del contrassegno finito.


Cittadini distanziati all'ingresso dello Sportello Cittadino

A partire dall'istituzione della modalità su appuntamento, il personale dello Sportello ha ricevuto ogni settimana circa 120 persone con appuntamento più una trentina senza appuntamento. Sono escluse da questo dato le consegne di pratiche al protocollo, che non sono mai su appuntamento e vengono evase nel momento in cui si presenta l'utente. Se si considerano anche le domande di partecipazione ai vari bandi che vengono consegnate a mano al protocollo, il numero lievita: solo quelle dei buoni spesa sono state più di 100, e ancora oggi i commercianti continuano a protocollare le richieste di rimborso, ovviamente senza appuntamento. Poi c'è stato il bando dei contributi per l'affitto che, sebbene la domanda si presentasse all'Asp, ha portato una marea di gente a richiedere la modulistica, a disposizione della cittadinanza in sala d'aspetto, o varie informazioni. In questo periodo ci sono anche i bandi dei centri estivi, dei servizi turistici e dei nidi d'infanzia, tutti con notevole afflusso di persone che si aggiungono a quelle in agenda.
E oltre a tutto ciò, a maggio in soli 3 giorni dallo Sportello sono stati anche consegnati 500 kit di prodotto antilarvale per la prevenzione della diffusione delle zanzare.

Notevole in questi tre mesi anche l'attività dello sportello dedicato ai servizi anagrafici che ha completato: 82 pratiche di iscrizione anagrafica, di cui 56 ricevute per e-mail o Pec e 27 con presenza del cittadino in ufficio; 64 pratiche di cambi di indirizzo di cui 49 ricevute per e-mail o fax e 15 con presenza del cittadino; 21 rilasci di identità SPID con presenza del cittadino; 11 aggiornamenti del permesso di soggiorno nella banca dati anagrafica con presenza del cittadino; un attestato di iscrizione di un cittadino comunitario con presenza del cittadino presso l'ufficio; 2 pratiche di reddito di cittadinanza (invito per chiarimenti) con presenza dei cittadini; 48 certificati ed autentiche di dichiarazioni inviati per e-mail o rilasciati in presenza del cittadino.

Per informazioni o per richiedere un appuntamento, contattare gli uffici ai rispettivi numeri di telefono e indirizzi email, pubblicati sul sito del Comune. Si raccomanda inoltre di utilizzare il più possibile i numerosi servizi online: www.cspietro.it/4/4/servizi-online
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
PEC: comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni: protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl