Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 14 marzo 2020 | Attività produttive e Commercio

La Giunta studia un Piano Straordinario di Ripartenza Economica

La Giunta studia un Piano Straordinario di Ripartenza Economica Territoriale
Il Sindaco e la Giunta vogliono essere al fianco delle microimprese del commercio e dell'artigianato nella ripartenza del dopo-emergenza coronavirus, e vogliono adottare misure da inserire in un piano straordinario che sarà costruito insieme alle associazioni dei commercianti e degli artigiani attraverso la cabina di regia.

L'intento è quello di definire già entro la prossima settimana, con riunioni online della cabina di regia, un vero e proprio Piano Straordinario di Ripartenza Economica Territoriale.

«Sconfitto il virus, vogliamo essere pronti come sistema economico ed istituzionale alla ripartenza. Vogliamo essere al fianco delle imprese che stanno affrontando con responsabilità questo difficile momento di emergenza dovuto a quella che anche l'Organizzazione mondiale della sanità ha definito una pandemia – sottolinea il sindaco Fausto Tinti – Dobbiamo tenerci pronti a ripartire ancora più forti di prima».

«Attraverso la cabina di regia e il dialogo con commercianti e artigiani – aggiunge il primo cittadino – chiederemo la collaborazione di tutti. Un esempio? Chiederemo in modo formale ai locatori di ridurre o posticipare i canoni di affitto riferiti ai mesi di marzo e aprile e proveremo ad incentivare quest'azione che può concretamente alleggerire due mesi che saranno difficilissimi e critici».

«Lo stesso bando per il supporto alle microimprese e allo sviluppo del Centro Storico, che la cabina di regia aveva già licenziato con il parere positivo dei rappresentanti dei commercianti, verrà rivisto verso un supporto concreto alle microimprese attive che hanno subito e subiranno in questi due mesi una fase critica e difficile. Non ci possiamo permettere, come sistema economico, che queste microimprese non riaprano per via dell'emergenza sanitaria e delle giuste ma drastiche misure adottate per numerose settimane. Chiederò al Consiglio Comunale intero di essere risoluto nell'approvare con rapidità misure concrete e sostanziali».
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
PEC: comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni: protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl