Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 9 ottobre 2019 | Ambiente ed Energia

Hera: punti informativi raccolta differenziata stradale dell'olio alimentare

Hera: punti informativi sulla raccolta differenziata stradale dell
Nei 10 Comuni del Circondario Imolese, Hera, in collaborazione con le Amministrazioni locali, ha potenziato costantemente nell'ultimo anno la raccolta differenziata degli oli alimentari incrementando il numero delle colonnine stradali a disposizione. In parallelo prosegue anche l'informazione ai cittadini e per questo sono in programma due punti informativi il 14 e 15 ottobre a Castel San Pietro Terme e Imola.

Raccolta potenziata in tutto il Circondario Imolese
Nell'ultimo anno, la raccolta differenziata stradale degli oli alimentari (quelli adoperati in cucina) è stata gradualmente potenziata da Hera con un progetto che ha coinvolto tutto il territorio servito dal Gruppo e che nel Circondario ha permesso di dotare del servizio, che integra quello già disponibile alle stazioni ecologiche, tutti e 10 i Comuni. Complessivamente, i contenitori stradali a disposizione dei cittadini sono attualmente 48, di cui 26 a Imola. E i risultati di questo impegno sono già misurabili. Nel primo semestre 2019 sono stati circa 17 mila i kg di olio alimentare raccolti nei contenitori stradali del Circondario, il 33% in più rispetto allo stesso periodo del 2018.
Nella sola Imola nel 1° semestre di quest'anno i cittadini hanno conferito nei contenitori stradali 9.800 kg di oli alimentari, contro i 9.000 dello stesso periodo 2018 e i circa 6.700 dei primi sei mesi del 2017.

Punti informativi il 14 e 15 ottobre
Per informare i cittadini di questo servizio a loro disposizione, saranno organizzati appositi punti informativi dalle ore 9 alle ore 12.30. Queste le date: lunedì 14 ottobre a Castel San Pietro area Cassero; martedì 15 ottobre a Imola Piazzetta Caduti della Libertà.

Come raccogliere gli oli alimentari
I contenitori stradali consentono di raccogliere agevolmente l'olio da recuperare, che non va versato direttamente ma deve essere conferito in normali bottiglie o flaconi in plastica, chiusi con il tappo. L'olio alimentare esausto può essere sempre conferito anche presso le stazioni ecologiche di Hera sul territorio. 

Un rifiuto altamente inquinante che diventa una risorsa grazie all'accordo con Eni
Lo scarto dei comuni oli vegetali da cucina costituisce un rifiuto con potere altamente inquinante, in particolare se smaltito attraverso gli scarichi domestici e la rete fognaria. Per trasformarlo in risorsa, Hera ha recentemente siglato una partnership con Eni finalizzata a trasformare l'olio vegetale esausto in biocarburante, che a sua volta sarà utilizzato per alimentare una parte dei mezzi aziendali per la raccolta dei rifiuti urbani. Gli oli raccolti vengono inviati alla bioraffineria Eni di Venezia, a Porto Marghera, primo esempio al mondo di conversione di una raffineria di petrolio in bioraffineria, che lo trasforma in green diesel, prodotto completamente rinnovabile che costituisce il 15% dell'Enidiesel+.


COMUNICATO STAMPA A CURA DI HERA
Elena Marchetti
Ufficio stampa Hera
Città Metropolitana di Bologna
320.2294363
elena.marchetti@gruppohera.it
Allegati alla pagina
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl