Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 13 giugno 2019 | Cultura e Biblioteche

Gradimento del Gruppo di Lettura per “Il bacio della donna ragno” di M.Puig

Gradimento del Gruppo di Lettura per “Il bacio della donna ragno” di Manuel Puig
Nel consueto incontro mensile del Gruppo di Lettura della biblioteca di Castel San Pietro Terme, è risultata gradita dalla grande maggioranza dei presentila lettura del romanzo “Il bacio della donna ragno” di Manuel Puig.

«Solo un paio di lettrici hanno espresso dei dubbi al riguardo - afferma la bibliotecaria che segue il Gruppo -. Molti hanno sottolineato come il romanzo sia composto da un intreccio a più livelli. Come in un gioco di scatole cinesi (o matrioske russe), l'aspetto principale della narrazione è la “narrazione di film”. Alcuni lettori hanno sottolineato come i personaggi, due detenuti obbligati alla difficile convivenza in una cella del carcere, abbiano trovato in questi racconti la chiave per uscire. Sarà la fantasia che li libererà, così che le loro anime possano volare altrove. Come una novella Shahrazad, il detenuto omosessuale Manolito seduce e affascina con i racconti, ma anche con la cura e la devozione del forte compagno Valentin, reo di essere un militante di una cellula politica sovversiva. Per alcuni lettori sarà proprio l'omosessuale Manolito il vero sovversivo, il vero rivoluzionario che cerca di cambiare alla radice la qualità dei rapporti umani. Sibillina è la sua dichiarata apoliticità, ben più ampia rivoluzionaria è la portata del suo agire amorevole. Per alcune lettrici, durante la narrazione dei film, l'ascoltatore (Valentin) elabora digressioni e cerca di sistemare la sua ideologia calzandola nei personaggi, variandone la trama e i ruoli in una continua e delirante necessità di omologare gli eventi alla sua visione della vita. Un altro livello della narrazione è l'importante presenza di “note” che, attraverso le citazioni di psichiatri e studiosi, cercano di definire oggettivamente l'omosessualità. Naturalmente ci siamo interrogati sulla bizzarra volontà dell'autore di “appesantire” e rallentare la lettura, ma abbiamo supposto che per Puig fosse importante contestualizzare l'opinione dell'epoca sull'omosessualità, spesso intesa come un'aberrazione e un difetto. Per altri lettori, questo romanzo è stato motivo di ripensamento e di revisione sul ruolo che la politica ha pesato nelle loro vite».

Il prossimo incontro del gruppo di lettura in biblioteca è previsto per martedì 16 luglio alle ore 20,45. Sarà dedicato al romanzo “Il Triste, solitario y final” di Osvaldo Soriano.

Chi è interessato a partecipare al Gruppo di Lettura può rivolgersi Biblioteca comunale di Castel San Pietro Terme in via Marconi 29, oppure telefonare al numero 051 940064 o scrivere a  biblioteca@cspietro.it.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl