Condividi:

facebook twitter linkedin google email
Pubblicata il 10 novembre 2018 | Tasse e Tributi

Bando rimborso Tari: come presentare le domande

Bando rimborso Tari: domande da lunedi 12
Si apre lunedì 12 novembre il bando del Comune di Castel San Pietro Terme a sostegno alle famiglie meno abbienti attraverso il “rimborso Tari”, frutto di un accordo con le rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl, Uil – Confederali e Pensionati siglato nei giorni scorsi. «Un accordo che consente di supportare anche quest'anno le fasce sociali più deboli con un intervento concreto a sostegno del reddito - afferma il sindaco Fausto Tinti -. Ritengo che sia un dovere del sindaco e dell'Amministrazione comunale cercare di tutelare il più possibile i cittadini, soprattutto quando vivono momenti di difficoltà». In pratica le famiglie con i requisiti previsti dal bando possono richiedere un rimborso per le spese sostenute nel 2017 per la Tari (tassa rifiuti) dell'abitazione principale. Le domande si possono presentare entro le ore 12,30 del 12 dicembre 2018.

Per informazioni e ritiro dei moduli, rivolgersi all'Asp Circondario Imolese, Sportello sociale di Castel San Pietro Terme presso la Casa della Salute (viale Oriani 1, primo piano) da lunedì a venerdì ore 8,30-12,30 e martedì anche 15-17,45. I moduli si possono anche scaricare dai siti del Comune e dell'Asp o richiedere allo Sportello cittadino (Municipio, piazza XX Settembre 3, piano terra) da lunedì a sabato ore 8,30-12,30 e giovedì anche 15-17,45.

Per la consegna delle domande compilate e per richiedere la compilazione assistita rivolgersi allo Sportello sociale ASP presso la Casa della Salute esclusivamente nei seguenti orari dedicati al bando Tari: lunedì e mercoledì 8,30-12,30, martedì 14-17,45. E' possibile inviare tutta la documentazione anche all'indirizzo pec  asp@pec.aspcircondarioimolese.bo.it  o con raccomandata ad ASP Circondario Imolese.

I requisiti che i cittadini e i nuclei familiari interessati devono avere alla data di presentazione della domanda sono: Isee non superiore o uguale a 17mila euro; residenza nel Comune di Castel San Pietro Terme; essere titolari di un'obbligazione tributaria Tari per l'immobile sito nel Comune di Castel San Pietro Terme adibito ad abitazione principale e di residenza; essere in regola con il pagamento della Tari relativa all'anno 2017; se cittadini extracomunitari, dovranno anche essere in regola con la normativa vigente (T.U. Immigrazione) e avere permesso di soggiorno di durata non inferiore a un anno o permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo alla data di scadenza del bando.

La somma complessiva stanziata dal Comune quest'anno è di 48mila euro, con un aumento, rispetto agli accordi precedenti, di 8mila euro derivanti dalla lotta all'evasione fiscale. Inoltre, una volta definita la graduatoria, l'Amministrazione valuterà l'opportunità di incrementare il fondo di altri 2mila euro.

«L'accordo siglato con il Comune - dichiarano Mirella Collina Cgil, Danilo Francesconi Cisl e Giuseppe Rago Uilpermette di mettere in campo, anche quest'anno, un contributo a favore delle fasce deboli e meno abbienti. Una buona prassi di contrattazione tra sindacati e amministrazione comunale che, a Castel San Pietro, trova una concreta realizzazione e che conferma e valorizza il nostro ruolo di attori sociali. Siamo, inoltre, particolarmente soddisfatti che la somma stanziata quest'anno sia stata incrementata di 8.000 euro derivanti da fondi ottenuti attraverso la lotta all'evasione fiscale».

«Fare ritornare, nelle tasche di cittadini meno abbienti la tassa sui rifiuti pagata l'anno precedente – sottolinea l'assessore al Bilancio Anna Rita Muzzarelli - è l'obiettivo importante che per il terzo anno si pone questo bando e ha ancora più valore riuscire a realizzarlo anche grazie ai soldi recuperati dall'evasione, seguendo il principio di restituire ai cittadini onesti più bisognosi».

La liquidazione del contributo, che potrà essere pari al 70% della spesa sostenuta o superiore, in base alle disponibilità del fondo, avverrà entro febbraio 2019.

Questa modalità ha permesso nel 2016 di restituire a 193 cittadini e nuclei famigliari in difficoltà una media di 200 euro ciascuno, mentre nel 2017 sono stati 221 i contributi assegnati, di cui 174 nuclei con cittadinanza italiana, con una media di 250 euro ciascuno.

Info: www.cspietro.it - www.aspcircondarioimolese.bo.it
Allegati alla pagina
BandoRimborsoTari2018-avviso-pubblico
Dimensione file: 281 kB [Nuova finestra]
BandoRimborsoTari2018-modulo
Dimensione file: 498 kB [Nuova finestra]
BandoRimborsoTari2018-volantino
Dimensione file: 814 kB [Nuova finestra]
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.154 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl