Condividi:

facebook twitter linkedin google email

Miglioramento dell'offerta formativa

  1. Cosa cambia: Sempre più sostegno alle proposte progettuali da realizzare a scuola, rafforzando la collaborazione tra le istituzioni e le realtà territoriali negli ambiti educativi, culturali e sociali. Un'opportunità per gli studenti, che possono arricchire le proprie esperienze scolastiche venendo a contatto con associazioni e realtà locali.
  2. Come: Per contribuire alla realizzazione dei progetti di diritto allo studio e qualificazione dell'offerta formativa selezionati dalle scuole statali e paritarie, l'Amministrazione stanzia risorse finanziarie comunali fino a circa 50.000 euro. Numerosi sono i progetti e percorsi educativi con finanziamento a carico dell'Amministrazione comunale, oppure proposti dalle realtà educative ed associative del territorio di cui alcuni gratuiti.
  3. Dove: dalle scuole d'infanzia alle secondarie di primo e secondo grado, statali e paritari. Il contributo viene assegnato alle scuole in modo proporzionale al numero di alunni.
  4. Quando: nell'arco dell'anno scolastico, programmazione a cura delle Istituzioni Scolastiche.
  5. Soggetti coinvolti: Comune, Istituzioni Scolastiche, Associazioni e imprese.
  6. Descrizione: 
I progetti riguardano diverse aree tematiche: educazione all'interculturalità, alla parità di genere e al contrasto ai pregiudizi, all'educazione alla pace e alla solidarietà; educazione alla legalità, alla giustizia e lotta alle dipendenze; promozione dell'agio per una migliore integrazione dei soggetti con difficoltà psico-fisica; educazione all'ambiente con particolare riguardo all'ambiente naturale del nostro territorio e alla storia locale; potenziamento e ampliamento delle conoscenze in ambito sportivo, musicale, linguistico (con particolare riferimento alle lingue straniere), matematico e scientifico, nonché potenziamento cognitivo attraverso giochi.
Il progetto speciale che l'Amministrazione promuove per l'anno scolastico 2016-2017 è il potenziamento degli sportelli di ascolto psicologico già presenti presso le scuole del territorio. Sono previsti interventi aggiuntivi, finalizzati in particolare all'osservazione delle dinamiche relazionali presenti all'interno del gruppo di classe per la prevenzione di episodi di bullismo, e la proposta di progetti educativi e didattici basati sulla metodologia del cooperative learning (lavoro di gruppo cooperativo) e della peer education (istruzione tra pari), oppure l'organizzazione di incontri di sostegno alla genitorialità su problematiche rilevate dai docenti.
Anagrafica dell'Ente
Comune di Castel San Pietro Terme
Piazza XX Settembre 3
40024 Castel San Pietro Terme (BO)
Tel. 051.69.54.111 - Fax 051.69.54.141
email (PEC): comune.castelsanpietro@cert.provincia.bo.it
Partita IVA: 00514201201
Codice Fiscale: 00543170377
Cod. catastale C265

Accessibilità
Questo sito, interamente gestito con il CMS i-Plug, è accessibile a tutti gli utenti indipendentemente dalla piattaforma o dal browser usato perché il codice che lo sostiene è compatibile con le direttive del W3C che definisce gli standard di sviluppo per il web: XHTML1.0 - Mobile Friendly

Crediti
I contenuti di questo sito sono a cura dell'Ufficio stampa e dell'ufficio URP del Comune di Castel San Pietro Terme.
Per inviare segnalazioni:
protocollo@cspietro.it
Pubblicato nell'aprile del 2015
Realizzazione sito Punto Triplo Srl